Monastero Madonna delle lacrime

Ex Convento dei Frati Cappuccini

Descrizione

Il Monastero Madonna delle lacrime, ex convento dei Padri Cappuccini, occupa la parte più alta di Ferla.
Sia il semplice prospetto che l’interno della chiesa hanno una impostazione compositiva che ricorda le altre chiese conventuali dei Padri Cappuccini.
L’altare maggiore, dedicato alla Madonna Odigitria, è in noce ed è assegnabile al XVIII secolo.
L’arredo della chiesa è costituito da un mobilio tardo barocco, integrato con lavori di Sebastiano De Marco del primo Novecento.
Del Cinquecento sono invece il coro ligneo, sostenuto da travi, e il pulpito intarsiato con legni di diverso colore.
Di grande pregio è l’armadio della sagrestia nel quale è riportata la data 1773.
Il convento ruota intorno ad un cortile nel quale il portico, il pozzo e le meridiane creano uno spazio architettonico interessante. Il convento ha una buona biblioteca con testi di teologia e filosofia che vanno dal 1500 in poi.

Modalità di accesso

Dal cuore del centro abitato conosciuto come “i quattro canti” all’incrocio tra le due strade principali del borgo, Via Umberto e Via Vittorio Emanuele, è raggiungibile percorrendo a piedi per 110 metri in direzione nord Via Vittorio Emanuele, poi svoltare a destra su via Palmiro Togliatti e percorrere 100 metri in direzione nord, proseguire dritto su Via Cosenza fino al raggiungimento di Piazza Cappuccini (7 minuti). Non è previsto ticket di ingresso. Per l’accesso sono presenti gradini all’ingresso del monumento.

Indirizzo

Piazza Cappuccini

Ultimo aggiornamento: 29/01/2024, 18:47

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2
Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2
Inserire massimo 200 caratteri